Torna alla home page...

HOME
CORSI

1° Grado
Prep. 2° Grado
2° Grado
3° Grado
Apnea
Specializzazioni
Snorkeling
Preiscrizioni

SOCIETA'

Contatti
News
Newsletter
Storia
Statuto
Vetrina
Humor
Riservato

RISORSE

Turismo
Pubblicazioni
Fotografie
Mercatino
Link

 

Clicca qui
per preiscriverti

Inviami un tuo lavoro...
Clicca qui
per inviarmi
un tuo lavoro
da pubblicare

Pubblicazioni

Risorse

Esame Neurologico
Come eseguire un rapido esame neurologico per verificare lo stato di un infortunato.
a cura di Igor De Ruitz

Si sente spesso parlare di esame neurologico, soprattutto se seguite la serie televisiva E.R. Medici in Prima Linea. Che cosa è? Come può essere utile ad un subacqueo?

Dopo il verificarsi di un incidente o se sospettate che un subacqueo non sia perfettamente in sé all'uscita di un'immersione, potrebbe essere vitale eseguire un esame delle condizioni del sistema nervoso centrale. Tale esame potrebbe rivelarsi assai utile per fornire importanti informazioni al personale sanitario che successivamente dovrà trattare l'infortunato.

  1. Consapevolezza.
    Il subacqueo è consapevole? Conosce il suo nome, età, giorno data luogo odierni?
  2. Occhi.
    Il subacqueo deve vedere e contare il numero delle dita che gli presentate, controllate ogni occhio singolarmente, chiedete di seguire un oggetto con la testa, verificate che il diametro delle pupille sia di uguale grandezza.
  3. Muscoli facciali.
    Chiedete di fischiare al sub, e controllate che i due lati della faccia siano uguali, simmetrici.
  4. Lingua.
    Dite al subacqueo di tirare fuori la lingua, questa dovrebbe uscire dalla bocca dritta.
  5. Sensibilità.
    Fategli chiudere gli occhi e toccate partendo dalla fronte in successione ogni parte del corpo, sia lato destro che sinistro e verificate che abbia sensibilità.
  6. Deglutizione.
    Fate deglutire mentre voi osservate il pomo d'Adamo e accertatevi che si muova in su ed in giù.
  7. Forza.
    Prendete le mani del sub, e con braccia distese contrastate la forza dei muscoli, verificate che abbia pari forza dal braccio destro e dal braccio sinistro, così pure per le gambe.
  8. Equilibrio.
    Verificate se il sub rimane in piedi in equilibrio, state attenti e pronti a prenderlo nel caso cadesse.
  9. Coordinazione.
    Verificate la coordinazione, in piedi ad occhi chiusi, prima con la mano destra poi con la sinistra, fategli toccare la punta del naso alternativamente.

Nel caso qualcuno dei test non sia superato, bisogna annotarlo assieme all'orario e rieseguire tutti i test dopo un quarto d'ora. Nel caso poi le cose peggiorino ulteriormente, eseguire i test e fare le annotazioni con frequenza maggiore (anche ogni 5 minuti).

Inviami anche tu un articolo scritto di tuo pugno!